CONDANNATA A 30 ANNI

Caso Loris, il legale di Veronica chiede i domiciliari

RAGUSA. Con una mossa a sorpresa, il legale di Veronica Panarello, condannata in primo grado a 30 anni per aver ucciso il figlio Loris e aver occultato il suo corpo il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina, ha chiesto per la sua assistita gli arresti domiciliari.

L'annuncio del suo legale Francesco Villardita durante la trasmissione di ieri «Quarto grado». Per la condanna a 30 anni di Veronica Panarello si aspettano ancora le motivazioni del Gup Andrea Reale che ha chiesto al presidente del Tribunale di Ragusa la proroga di un mese per depositarli considerato la complessità del caso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X