INFRASTRUTTURE

Pozzallo, allarme di Ascom sull’insabbiamento del porto piccolo

di
Ascom, infrastrutture, porto piccolo pozzallo, pozzallo, Ragusa, Economia
Pozzallo

POZZALLO. Allarme dell’Ascom di Pozzallo per l'insabbiamento del porto piccolo, adibito ad ormeggio turistico e attività marinare ed oggi impraticabile per l'ondata di maltempo dei giorni scorsi che ha ridotto al minimo le manovre all'interno dell'area di approdo.

Il presidente Gianluca Manenti è caustico nel denunciare un danno ambientale ad un'infrastruttura di fondamentale importanza per la marineria locale. “Da tempo diciamo che il porto piccolo sarebbe una grossa opportunità per la crescita e lo sviluppo del territorio, cercando di emulare le gesta di altre realtà simili che sono sorte lungo la costa della Sicilia sud-orientale – afferma Manenti - ad oggi, però, l’insabbiamento è l’unica cosa reale che possiamo notare. Tutto il resto è nei sogni di chi da anni promette senza sbloccare alcunché. Siamo sinceramente preoccupati, come operatori del settore turistico e commerciale cittadino, per la piega che ha preso questa vicenda. E ci auguriamo che, finalmente, possano arrivare segnali inequivocabili nella direzione di una rapida risoluzione del caso. Riteniamo che Pozzallo lo meriti e che, al pari di altri centri presenti sul nostro territorio provinciale, debba essere messo nella migliore condizione per potersi giocare sino in fondo le chances dello sviluppo turistico”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X