COMUNE

A Vittoria protestano gli agricoltori, dieci sindaci al loro fianco

di

VITTORIA. Riparte la mobilitazione del mondo agricolo. Da una settimana, gli agricoltori hanno organizzato un presidio permanente in piazza Gramsci. Un presidio, simbolicamente rappresentatato da un serra, montata nel centro della piazza, è stato organizzato dai movimenti «Riscatto», da Altragricoltura, dalla Cna, dal «Comitato No Aste».

I sindaci di dieci Comuni «sposano» la protesta degli agricoltori. Sono i sindaci della cosidetta «fascia trasformata», il centro della produzione dell’ortofrutta in Sicilia. I sindaci hanno firmato un documento congiunto, predisposto dai promotori della protesta. Gli agricoltori ed i sindaci non chiedono la proclamazione dello «stato di calamità», un provvedimento vacuo, rimasto, negli anni scorsi, solo «sulla carta».

Stato e Regione, infatti, non prevedono nessuna misura di sostegno per la crisi del comparto agricolo e per le calamità naturali. Gli agricoltori chiedono quindi l’intervento della conferenza Stato-Regioni per programmare provvedimenti concreti. E la loro richiesta è stata sottoscritta dai sindaci, riuniti ieri a Palazzo Iacono con il sindaco Giovanni Moscato: i sindaci o vicesindaci di Caltagirone, Niscemi, Acate, Santa Croce Camerina, Comiso, Pachino, Licata, Gela e Ispica.

Lo stesso Moscato ha poi partecipato all’assemblea che si è svolta la sera nella serra di piazza Gramsci. Il documento programmatico sarà indirizzato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Politiche Agricole, al Presidente della Regione e all’assessore regionale all’Agricoltura.

Il documento ricorda le cause della crisi agricola: «la concorrenza sleale di altri Paesi esteri, l’ingresso incontrollato di prodotti di scarsa qualità con prezzi minori, le frodi alimentari, l’aumento vertiginoso dei costi di produzione e la recente virosi ha messo in ginocchio l’intero settore. Ad acuire le difficoltà l’ondata di gelo che ha compromesso gran parte della produzione di quest’anno».

Intanto, una delegazione di agricoltori, con il presidente di Riscatto, Maurizio Ciaculli, sarà lunedì prossimo a Giosa, in Puglia, per un convegno sui temi della crisi agricola del Meridione, organizzata dal movimento Riscatto. Vi parteciperanno anche gli assessori all’Agricoltura di Calabria e Campania. (*FC*)

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X