TRIBUNALE

Agricoltore ucciso a Vittoria, a giudizio padre e tre figli

VITTORIA. Rinvio a giudizio per il padre e i suoi tre figli per l'omicidio del produttore agricolo Giuseppe Dezio, 65 anni, ucciso per una questione di confini poderali nelle campagne del Vittoriese il 2 febbraio dello scorso anno. Il Gup del Tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni, ha rinviato a giudizio Gaetano Pepi, 71 anni e i figli Antonino 42 anni, Alessandro 39 e Marco 27, accusati in concorso in omicidio.

Sin dal primo momento, si è autoaccusato Gaetano Pepi, il padre, dichiarando di aver agito per difendere il figlio Alessandro. I quattro Pepi compariranno per il processo ordinario il prossimo 21 aprile davanti alla Corte d'assise di Siracusa. Attualmente, Giuseppe, Antonino, Alessandro e Marco Pepi sono agli arresti domiciliari a cento chilometri di distanza da Vittoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X