IL PROGETTO

Ragusa, inaugurato un caseificio nel carcere

di

RAGUSA. Produrre i formaggi all'interno del carcere per commercializzarli anche all'esterno. Un progetto ambizioso creato dai club iblei del Rotary e dall'amministrazione penitenziaria di Ragusa che ieri mattina ha portato all'inaugurazione dei locali dove è stato realizzato un caseificio. E così, dopo la formazione dei detenuti e la realizzazione del caseificio, il prossimo anno ci si tufferà nella fase ambiziosa dei progetto.

Ieri mattina alla presenza tra gli altri del prefetto Maria Carmela Librizzi e del vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta, la direttrice del carcere, Giovanna Maltese (nella foto), ha tagliato il nastro inaugurale. Il caseificio è stato realizzato in locali dove prima ospitavano l' infermeria e la manodopera necessaria, sia per le opere edili, che per le opere di carico, scarico, facchinaggio e altro sono stati a carico dell' amministrazione penitenziaria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X