BALLOTTAGGI

Dopo 70 anni il centrosinistra perde la città di Vittoria

sindaco vittoria, Giovanni Moscato, Ragusa, Politica
Il neosindaco di Vittoria, Giovanni Moscato

VITTORIA. L'elezione di Giovanni Moscato, 39 anni, avvocato, a sindaco di Vittoria segna una svolta storica nella città. Dopo 70 anni il Comune non sarà retto da un esponente della sinistra come lo è stato dal 1946 a oggi.

Il nuovo sindaco, a capo di una coalizione di liste civiche, è stato un esponente del centrodestra dove negli ultimi dieci anni ha svolto il ruolo di consigliere comunale prima con Alleanza Nazionale e poi con Fratelli d'Italia. Moscato ha ottenuto 14.678 voti contro 11.934 voti dello sfidante Francesco Aiello (Sicilia Futura, Psi e altre liste).

Il primo scoglio che il nuovo sindaco dovrà superare riguarda l'accusa di voto di scambio politico-mafioso nell'ambito dell' inchiesta della Procura della Dda di Catania che ha portato all'emissione di nove avvisi di garanzia.

Oltre a lui sono indagati anche Francesco Aiello e altre sette persone tra cui il sindaco uscente Giuseppe Nicosia del Pd. "Dobbiamo recuperare subito il danno d'immagine - dice il neosindaco Giovanni Moscato - che Vittoria ha subito in questi ultimi giorni per l'inchiesta della procura della Dda di Catania, perché Vittoria è una città di gente perbene".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X