L'EMERGENZA

Sbarco a Pozzallo, arrestati quattro presunti scafisti

di

RAGUSA. Sono complessivamente quattro i presunti scafisti arrestati dalla polizia giudiziaria di Ragusa dopo lo sbarco di 699 migrati avvenuto di venerdì a Pozzallo. Dopo il fermo di Adam Tarik, sudanese di 28 anni, accusato di essere la persona che giovedì scorso conduceva il barcone con 500 a bordo e ne trainava un altro, affondato, con altrettanti migranti, le forze dell’ordine di Ragusa ieri hanno fermato altre tre presunti scafisti che avrebbero guidato un gommone ed un piccolo peschereccio tratti in salvo sul Canale di Sicilia.

Si tratta di Tipton Abakar, ghanese di 20 anni; S.D.M., 16 anni, nato in Guinea; Kingsley Iguma, nigeriano di 28 anni. Secondo l’accusa la piccola barca in legno sarebbe stata condotta da Abakar, il gommone dal sedicenne e da Iguma ed il barcone con circa 500 migranti da Tarik. Quest’ultimo è indagato anche per il reato di morte come conseguenza di un altro delitto. I tre maggiorenni compariranno tra oggi e domani davanti al Gip del Tribunale di Ragusa. I minorenne davanti al Giudice di Catania.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X