IL CASO

Scicli, ex convento "ingabbiato" dai lavori

di

SCICLI. Nell'attesa che dalla Regione arrivi il decreto di spendibilità, sono cominciati in questi giorni i lavori previsti nella perizia di variante per l' ultimazione del consolidamento e restauro dell'ex convento del Carmine di Scicli approvata, nella sede provinciale del Dipartimento di Protezione civile, lo scorso 29 marzo.

Il primo intervento al quale si comincerà a lavorare è quello del rifacimento della facciata principale che insiste sulla piazza Bu sacca. Per questo importante intervento di ripristino dell'antico immobile i progettisti, di concerto con la ditta esecutrice dei lavori e con il Dipartimento di protezione civile, hanno deciso di intervenire con tre stralci. Prova ne è che è stata «ingabbiata» solo una parte, quella adiacente la chiesa del Carmine.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X