COMMISSARIATO

Vede il figlio comprare droga e avverte la polizia, un arresto a Vittoria

di
Gli agenti hanno arrestato un tunisino per spaccio di stupefacenti

VITTORIA. C' è il coraggio di un padre che ha scelto di non voltarsi dall' altra parte, dietro l' arresto del presunto spacciatore tunisino Walid Sai. Un genitore attento, lucido e determinato, che con una telefonata alla polizia di Vittoria ha permesso di assicurare alla giustizia uno spacciatore di hascisc ed ha dato al figlio una grande prova d' amore e di responsabilità.

È accaduto lunedì pomeriggio: l' uomo, che aveva intuito l' intenzione del figlio sedicenne di andare a comprare una «canna» (probabilmente aveva ascoltato una conversazione telefonica tra il ragazzo e il pusher), non ci ha pensato su due volte: ha chiamato il Commissariato di polizia ed ha chiesto l' intervento di una volante, fornendo precise indicazioni sul luogo dell' appuntamento e sulle persone coinvolte.

Gli agenti sono arrivati tempestivamente in piazza Daniele Manin, si sono appostati nelle vicinanze ed hanno notato il ragazzino che, in un angolo della piazza, aspettava il fornitore.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X