SCICLI

Il futuro dell'ex fornace Penna passa dal web

di

SCICLI. Potrebbe passare attraverso la forza del web il futuro dell'ex fornace Penna di Punta Pisciotto, al confine fra Sampieri e Marina di Modica, uno dei tratti più suggestivi della costa iblea. Al fine di recuperare i luoghi culturali dimenticati, infatti, il Governo nazionale mette a disposizione 150 milioni di euro e lo fa dando la possibilità, fino al 31 maggio, di segnalare all'indirizzo di posta elettronica «bellezza@governo.it» un luogo da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o per un progetto culturale da finanziare.

Arriva da Marco Causarano, esponente del circolo del Pd «Scicli Democratica», la proposta di sfruttare questa nuova fonte di finanziamento. «Abbiamo già notizia che l'ex Fornace Penna situata sulla spiaggia del Pisciotto e divenuta nell'ideale collettivo di tutti gli italiani ”La Mannara” grazie alla pubblicità venuta dal Commissario Montalbano, sta riuscendo ad avere segnalazioni da tutto il territorio nazionale - spiega Causarano - noi invitiamo a mandare una mail all'indirizzo "bellezza@governo.it " con la descrizione Ex Fornace Penna sulla spiaggia Pisciotto/Sampieri (Scicli-Rg-Sicilia). Venuta alla ribalta nazionale come «La Mannara del Commissario Montalbano», si trova in una condizione di decadenza/abbandono e necessita d'interventi urgenti per evitare che venga perduta per sempre».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X