RANDAGISMO

Ragusa, videosorveglianza contro l' abbandono dei cani

RAGUSA. La legge parla chiaro: chi abbandona un cane rischia un anno di carcere e una multa da mille a diecimila euro. C' è scritto nell' articolo 727 del codice penale. Ma è il classico esempio di una legge che rimane sulla carta, perché individuare chi, magari di notte o in un' area poco frequentata, si disfa del proprio ex amico a quattro zampe è alquanto complicato.

Per questo motivo il Comune capoluogo ha avuto un' idea. L' amministrazione comunale ha dettato un' apposita direttiva alla Polizia locale con la quale è stato disposto il posizionamento di telecamere in diversi punti del territorio urbano finalizzati al rilevamento di proprietari o detentori che abbandonano i propri animali. «Tale disposizione - spiegano a Palazzo di città per porre rimedio al triste fenomeno dell' abbandono non solo a tutela degli animali, ma anche per una costante riduzione della spesa correlata alloro mantenimento nelle apposite strutture che grava sulla collettività ragusana».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X