TRIBUNALE

"Morì in corsia all'ospedale Civile", cadono le accuse per sei medici di Ragusa

di

RAGUSA. Il Gip del Tribunale ha archiviato il procedimento aperto dalla Procura ai danni di sedici medici dell’ospedale Civile in servizio il 29 novembre del 2014 presso le unità operative di Chirurgia generale e di Rianimazione ed Anestesia indagati per il reato di omicidio colposo. Al termine delle indagini avviate dopo la morte di G.D., ragusano, anche la Procura aveva chiesto l’archiviazione ma la famiglia della persona deceduta, patrocinata dall’avvocato Rosario Avveduto, ha fatto opposizione sicchè è stato necessario il passaggio davanti al giudice delle indagini preliminari che dopo avere sciolto la riserva ha archiviato il fascicolo per tutti gli indagati.

L’uomo si era recato in ospedale la prima volta nel marzo del 2014 ma dalla visita fatta in Chururgia non era emerso il tumore scoperto nel corso di un successivo controllo alla fine del novembre quando è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza per poi morire dopo poche ore. Sette dei medici prosciolti prestavano servizio all’epoca dei fatti in Chirurgia al Civile, gli altre nove in Rianimazione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI RAGUSA  DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X