IL CASO

Muore falegname a Modica, disposta l'autopsia

MODICA. Chiarezza, solo chiarezza. La comunità modicana e soprattutto la famiglia si aspettano che si faccia piena luce sulla morte di Roberto Cannata, tipografo di 67 anni già in pensione, morto nel pomeriggio di lunedì scorso all'ospedale Maggiore poco prima che venisse accompagnato in sala operatoria per essere sottoposto ad un intervento chirurgico per un caso di presunta occlusione intestinale.  Sarà l'autopsia a rilevare le vere cause del decesso.

Ad oggi non si conosce il giorno e l'ora dell'esame autoptico che disporrà il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, Monica Monego. Il magistrato è la firmataria dell'atto di acquisizione e sequestro degli atti prodotti nel corso dei quattro accessi al nosocomio di via Aldo Moro fra il 23 ed il 25 aprile scorsi. Ad eseguire il mandato della dottoressa Monego sarebbero stati i carabinieri della Compagnia di Modica. Tutta la documentazione, dalla tarda mattinata di martedì scorso, si trova nelle mani degli investigatori.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X