COMUNE

Modica, primi effetti del Piano di riequilibrio

di

MODICA. Il Comune non è più strutturalmente deficitario. Almeno è quanto si evince dalla relazione dei revisori sul Piano di riequilibrio finanziario pluriennale del secondo semestre del 2015 illustrata mercoledì sera in Consiglio comunale. Ad illustrare alcuni punti dello strumento finanziario è stata la presidente del Collegio dei revisori, Annamaria Aiello.

Tra questi spicca l'impegno preso dall'Ente per l'avviamento delle azioni di riscossioni coattive di entrate tributarie ex extratributarie; quello di approvare il bilancio di previsione 2015 e di predisporre il bilancio 2016 in piena applicazione delle misure di risanamento proposte nel piano approvato.

«Anche per quest'anno - ha detto la Aiello - come per i due precedenti, la gestione di competenza ha determinato un avanzo pari a circa 5 milioni di euro. A questo si aggiunge un effetto di buona gestione che potrebbe attuarsi in considerazione di un aumento di liquidità dal recupero coattivo di entrate i cui effetti dovrebbero realizzarsi già nel primo semestre del 2016 e un'ulteriore riduzione della spesa per il personale che scenderà in modo sensibile poiché si registreranno 139 unità in meno rispetto alla pianta organica del 2009.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X