CARABINIERI

Sorpreso a spacciare a Pozzallo, studente gelese finisce nei guai

di

POZZALLO. Marijuana già confezionata e germogli in coltivazione oltre che materiale necessario a comporre le dosi. Tratto in arresto un minorenne gelese che si trova ora ospite di una casa di prima accoglienza a Catania su disposizione del Tribunale dei minori della città etnea. Sono stati i carabinieri della stazione di Pozzallo martedì sera a sorprendere il giovane, I. R. 18 anni non ancora compiuti, studente incensurato, il quale vive da solo nella cittadina marinara.

Lo hanno visto aggirarsi per le vie del centro abitato con fare sospetto, questo suo atteggiamento ha insospettito i militari dell'Arma che avevano in corso un'operazione antidroga disposta dalla Compagnia di Modica. I carabinieri lo hanno seguito per un bel po’ al fine di accertarsi di quello che lo studente stava facendo. In un attimo ha cercato di disfarsi di un involucro. Una volta fermato è stato sottoposto a perquisizione personale. Per prima cosa è stato accertato che all'interno dell'involucro del quale il diciassettenne aveva cercato di disfarsi c'erano 5 grammi di marijuana. Addosso, invece, il ragazzo deteneva 4 dosi della stessa sostanza per il peso di 0,5 grammi ciascuno e 20 euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X