LAVORI

Modica, manutenzione scuole: due nuove gare d’appalto

di

MODICA. Il Comune ha avviato due gare di appalto per il restauro e il risanamento di due edifici scolastici della città. Si tratta dello storico Istituto scolastico "De Amicis" di Modica alta e del Plesso della "Giacomo Albo". La prima gara di appalto per la "De Amicis" si terrà il 20 aprile per un importo complessivo di circa 80 mila euro mentre la seconda è in programma per il 22 di aprile e l'importo è di circa 114 mila euro.

«Sono delle gare di appalto che rientrano in un percorso di risanamento del nostro enorme patrimonio scolastico - commenta l'assessore ai Lavori pubblici, Giorgio Linguanti - cominciato già da qualche anno con interventi mirati in tutte le scuole. I lavori previsti alla "De Amicis" riguardano in primis il rifacimento totale della facciata principale che da troppi anni non viene interessata da interventi. Poi nel corso degli interventi sono previste anche altre manutenzioni all'interno della struttura».

I lavori previsti alla "Giacomo Albo" invece riguardano l'impermeabilizzazione del tetto tramite coibentazione e l'installazione di nuovi infissi dotati di un moderno sistema di oscuramento.

«Anche per questo storico edificio scolastico - aggiunge Linguanti - prevediamo un restyling importante. Si tratta infatti di interventi, al tetto e agli infissi, che miglioreranno lo stato dell'edificio. Interventi che faremo grazie alla nostra Centrale di Committenza Unica con la quale siamo riusciti a far avviare l'iter mettendo a bando di gara».

«Entrambi i lavori - commenta il sindaco di Modica, Ignazio Abbate - saranno finanziati con fondi dello Stato. Nei prossimi giorni partirà anche la gara di appalto per il rifacimento delle coperture della scuola "Giovanni XXIII". L'importo è di 57 mila euro circa. Al momento il totale dei fondi statali che siamo riusciti ad ottenere per il risanamento di questi tre edifici scolastici è di 250 mila euro circa». Nel frattempo in un'altra scuola della città, all'istituto "Piano Gesù", sono cominciati dei lavori per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

In particolare gli interventi riguardano l'installazione di un ascensore, la realizzazione delle rampe di accesso per i disabili, e dei servizi igienici sempre per i disabili. L'importo dei lavori in questo caso ammonta a circa 570 mila euro, cifra cofinanziata dallo Stato, dalla Regione e dal Comune.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X