SANITA'

Modica, caos al pronto soccorso: "Va potenziato"

di

MODICA. «I tempi delle attese sono abbondantemente scaduti, si dovrà procedere con immediatezza ad applicare l'atto aziendale e ad avviare le procedere concorsuali per potenziare il pronto soccorso ed i servizi».

Ignazio Abbate, sindaco di Modica, in cui insiste uno dei due Ospedali Riuniti della provincia, denominato «Maggiore-Busacca», l'altro è quello di Vittoria e Comiso, scende in campo a gamba tesa e lo fa dopo il caos che due giorni fa s'è vissuto al pronto soccorso dell'ospedale «Maggiore» dove sette ambulanze sono rimaste bloccate in attesa di ”sbarellare” i pazienti che avevano poco prima soccorso in diverse zone del comprensorio Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo che conta oltre 100 mila abitanti. Il primo cittadino ha assistito personalmente a quanto accaduto. «Ho visto quello che è accaduto, un intasamento delle persone che aspettavano di essere visitate, ambulanze che non sapevano dove mettere gli ammalati, la cronica carenza di personale - spiega Abbate - ho chiamato i vertici dell'Asp e discusso ampiamente con il direttore sanitario Piero Bonomo. Chiedo che l'azienda guardi a questo Distretto con la massima attenzione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X