COMUNE

Comiso, scontro al Comune per gli incarichi

di

COMISO. «A Comiso esiste una «questione morale»: ci sono gli incarichi a parenti e amici, i posti di lavoro a parenti di amministratori in imprese che lavorano con il Comune».

I consiglieri di Pdl e Comiso Vera sferrano un duro attacco all’amministrazione guidata da Filippo Spataro. «Se si è eletti e si assume la carica di consigliere – spiega Dante Di Trapani – si vede assottigliarsi il proprio profilo privato e si allarga la sfera pubblica. Qualunque azione deve essere fatta nell’interesse della città e non nell’interesse personale.

L’assunzione del consigliere Marco Salafia alle dipendenze della ditta che gestisce l’appalto più oneroso del comune; la nomina nel cda di Soaco (società di gestione dell’aeroporto) della ex consigliere del Pdl di Pedalino, Silvana Tuvè, lasciano molti dubbi. Non si discute sulle persone, ma queste cose suscitano il giusto sdegno dei cittadini, che si chiedono come venga utilizzata la carica pubblica. Ma c’è anche altro: vi sono incarichi professionali e assunzioni strane di parenti di amministratori. Noi invitiamo la Procura della Repubblica a fare verifiche accurate, ricordando come siano stati sanzionati alcuni episodi accaduti in città vicine a noi, come Scicli».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X