COMUNE

Traballa l’asse tra «Partecipiamo» e i 5 Stelle a Ragusa

di

RAGUSA. Le strade del Movimento 5 stelle e della lista civica «Partecipiamo» sembrano ormai dividersi. L’elezione di Antonio Tringali, o meglio la non rielezione di Giovanni Iacono, segnano la rottura tra le due forze politiche che fino ad oggi hanno rappresentato la maggioranza a Palazzo dell’Aquila.

L’intervento in aula di Iacono, pochi minuti prima della votazione, era già apparsa una chiara indicazione sul futuro della coalizione. E ieri è stato assai chiaro. Una presa d’atto della «mossa» dei 5 stelle che hanno “immediatamente” preso il suo posto, a seguito delle dimissioni in segno di protesta contro l’emendamento taglia royalties di Nello Dipasquale.

«Prendiamo anche atto – aggiunge l’esponente di Partecipiamo – che la votazione è il frutto di un accordo con tutti gli uomini di Dipasquale presenti in consiglio. Per il resto, buon lavoro al nuovo presidente». Sul futuro dell’alleanza. «Ci stiamo pensando. Ci sono i passaggi all’interno del movimento». Un’uscita immediata di Salvatore Martorana dalla giunta, una posizione da valutare in attesa di un confronto con il sindaco? Nelle prossime ore si saprà. Nessun intervento da parte del primo cittadino il quale aveva già chiarito che sulla questione non si sarebbe in alcun modo intromesso, trattandosi di argomento di competenza del consiglio comunale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X