IL CASO

Ragusa, i tagli ai servizi per disabili: la Regione nel «mirino»

di

RAGUSA. Monta la protesta da ogni parte per la sospensione dei servizi di trasporto ed assistenza specialistica da parte del Libero consorzio comunale ai 165 studenti disabili frequentanti gli istituti superiori della provincia. Ed oggi alle 16.30 alla Cgil assemblea di genitori ed assitenti delle cooperative che svolgono il servizio. Ha le idee chiare Giovanni Mauro di Forza Italia che incalza: «Per risolvere il problema, invito a fare qualsiasi sforzo, a tagliare dove è possibile, cominciando proprio dai premi ai dirigenti, sempre meno indaffarati, ma sempre più retribuiti».

Il senatore azzurro: «Siamo alle solite, i servizi vengono sospesi per l’assenza di liquidità; già i Commissari di Agrigento e Caltanissetta si sono dimessi. Le dimissioni dei due commissari sono la dimostrazione del fallimento del progetto ”rivoluzionario” del Governatore. Quando degli amministratori, per di più nominati dallo stesso presidente della Regione, si vedono costretti a un passo del genere, non possono esserci molte interpretazioni: non c’è più niente da fare, il paziente è perso e nessuno si sente di voler assumere le responsabilità del disastro. Gli unici responsabili non possono essere che Crocetta ed i fautori della dismissione delle province. Bisognerebbe mandare loro ad accompagnare i diversamente abili a scuola e contemporaneamente a ripetizioni di programmazione e buona politica».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X