TURISMO

Tassa di soggiorno nel Ragusano, "tesoretto" da 490 mila euro

di
ragusa, tassa di soggiorno, turismo, Ragusa, Economia
Ragusa Ibla, Sicilia

RAGUSA. Poco meno di mezzo milione di euro, esattamente 490mila. È la somma derivante dalla tassa di soggiorno, la quota pagata dai turisti che alloggiano in città, che è stata ripartita con il piano di utilizzo per il 2016. Il 25 per cento del totale, 122.500 euro, va come contributo alle strutture ricettive.

Una cifra di poco inferiore, 115 mila euro, invece, serve per il protocollo d'intesa come sostegno alle produzione cinematografiche in particolare modo la «Palomar» che produce la fortunata serie televisiva del commissario Montalbano. Un altro protocollo, per 45mila euro, riguarda l'apertura delle chiese del centro storico e di Ibla negli orari in cui non vi sono celebrazioni liturgiche.

Un protocollo che, già lo scorso anno, ha permesso a migliaia di persone, turistici, ma anche ragusani, di ammirare lo splendido patrimonio culturale costituito dalle chiese, alcune inserite nella lista dell'Unesco. Per contributi a una serie di manifestazioni di grande richiamo, da «IblaBuskers» e «A Tutto Volume», da «Ibla Grand prize» a «Arcadia Comics», sono stati stanziati 95mila euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X