MERCATO ORTOFRUTTICOLO

«A Santa Croce i prezzi dei prodotti sono crollati»

di
Allarme di Emmolo sulle produzioni di qualità come il pomodoro lasciato nei box. Il commerciante Gona: «Non ci sentiamo tutelati»

SANTA CROCE. Lo «tzunami» ha travolto anche le colture di qualità. Pomodoro, melenzane, zucchine e prodotti bio risentono della crisi di mercato. Una flessione a doppia cifra con gli ortaggi in serra che non superano i 30 centesimi al chilogrammo. La merce «in entrata» viene depositata all’interno dei box del mercato ortofrutticolo di contrada Petraro, a Santa Croce, in attesa di tempi migliori.

«Da quattro mesi registriamo il crollo dei prezzi – spiega Ciccio Emmolo, commissionario ortofrutticolo - nessun articolo, dalle melenzane alla zucchina, registra un lievo aumento. E una crisi devastante che ha messo in ginocchio non solo i piccoli produttori ma anche la solidità finanziaria dei commissionari che devono anticipare, in alcuni casi, le somme da pagare ai produttori».

Una crisi che va affrontata e discussa in sede comunitaria con le apposite norme di salvaguardia da adottare in caso di eccessivo ribasso dei prezzi degli ortaggi. Vige peraltro una legge che vieta l'ingresso di merce estera quando i prezzi locali scendono al di sotto di una certa soglia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X