CARABINIERI

Studente morto a Vittoria, i Ris a scuola

di

VITTORIA. I carabinieri del Ris di Messina e quelli di Vittoria hanno eseguito ieri i rilievi tecnico-scientifici su locali e pertinenze dell’Istituto Paritario «Lanza», su disposizione del procuratore capo Carmelo Petralia, al fine di acquisire ulteriori elementi in ordine alla morte del giovane vittoriese Roberto Gambina, 19 anni, avvenuta il 20 novembre scorso.

Nel corso della mattina i rilievi hanno interessato il cortile della scuola di Vittoria, nel pomeriggio i militari si sono spostati nell’aula, nella scala, nelle porte-finestre e nel ballatoi nei giorni scorsi sequestrati. Con i rilievi effettuati dai carabinieri dei Reparti Investigazioni Scientifiche sono state accolte in toto le richieste avanzata dalla famiglia del giovane alla Procura lo scorso 15 dicembre in un esposto.

I genitori dello studente, tramite i propri legali, avevano chiesto il sequestro delle cose (compresi gli indumenti ed il telefono), dei luoghi al fine di evitare la dispersione di tutti gli elementi utili alla ricostruzione della mattina del 20 novembre quando il diciannovenne di Vittoria venne ritrovato riverso a terra in un lago di sangue all’interno dell’istituto Lanza.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X