VIA VITTORIO VENETO

Colpo alle poste di Ispica, in tre senza armi fuggono col bottino

di
I malviventi hanno fatto irruzione poco prima dell’orario di chiusura da una porta sul retro. Avevano il passamontagna e non erano armati

ISPICA. Erano da poco passate le 13 di ieri allorquando all'interno dei locali dell'ufficio postale di via Vittorio Veneto,ad Ispica, hanno fatto irruzione tre banditi. Fasi concitate ma nessun ferito nella rapina portata a termine nella sede delle Poste in pieno centro storico nella cittadina ispicese.

Tre i rapinatori che hanno scelto, per portare a termine l'azione predatoria, di entrare da una porta che si affaccia sul retro dell'immobile. Non erano a viso scoperto; i tre poco prima di fare irruzione nel locale, infatti, hanno indossato dei passamontagna che ne nascondevano il volto.

Niente armi, solo minacce ai tre impiegati che si trovavano negli uffici e che sono stati fatti entrare all'interno di uno stanzino. Uno dei tre dipendenti è stato strattonato violentemente e con le minacce è stato obbligato ad aprire la cassaforte. Momenti di panico per i dipendenti e tanto sangue freddo per i tre malviventi che hanno mostrato solo l'obiettivo di arraffare il denaro.

Per fortuna all'interno degli uffici non c'era pubblico agli sportelli: non a caso la banda di malavitosi ha approfittato, per entrare in azione, del fatto che l'ufficio postale di via Vittorio Veneto nella giornata di sabato chiude alle 13 dopo l'apertura al pubblico alle 8 del mattino.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X