POLIZIA

Violenza a Vittoria, due risse sedate

di

VITTORIA. Trova sul citofono una scritta offensiva e, ritenendo che gli autori siano due ragazzini che abitano nello stesso stabile, li aggredisce con violenza.

Erano le 14 di mercoledì quando J.V., 25 anni, pregiudicato, attualmente agli arresti domiciliari nella sua abitazione, che fa parte di un edificio popolare alla periferia della città, in preda all'ira ha malmenato un ragazzo di 17 anni ed una ragazza di 16, procurando loro lievi ferite. Una volta lavata l'"onta", il pregiudicato è tornato a casa. Ma qualche minuto dopo ha dovuto vedersela con il padre del ragazzino, B.O., 47 anni, che armato di un bastone in ferro ha sfondato il portone dell'abitazione e ha colpito J.V. al volto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X