AMMINISTRAZIONE

Modica, debiti con il Comune: ventitremila lettere in arrivo

di

MODICA. Ventitremila lettera di sollecito per pagare i tributi pregressi. Saranno inviate nei prossimi giorni dal Comune ai contribuenti morosi per un totale complessivo di oltre 22 milioni di euro. La decisione A stata presa lunedì pomeriggio a palazzo San Domenico nel cor sodi un incontro a cui hanno preso parte il sindaco Ignazio Abbate, il vice sindaco Giorgio Linguanti, gli assessori Pietro Lorefice e Giorgio Belluardo e i rappresentati della società Nexus di Avola che avrà il compito di recuperare, per conto del Comune, i crediti vantati nei confronti del contribuente moroso.

«La lettera- commenta il sindaco Abbate - sarà inviata anche agli utenti che nei mesi scorsi hanno presentato istanza per la rateizzazione. Questi naturalmente non devono tenere conto del sollecito perché attiveranno un piano di recupero su quote mensili e la missiva sarà utile solo per interrompere i termini di prescrizione. Abbiamo deciso di concedere un' ulteriore possibilità, trenta giorni di tempo, a coloro che hanno un debito col Comune per chiedere la rateizzazione. Potranno estinguere il debito pagando 120 rate in dieci anni. Se non si rivolgeranno entro i trenta giorni agli uffici competenti scatterà la riscossione coattiva e le ingiunzioni di pagamento».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X