AGRICOLTURA

Tromba d'aria a Santa Croce, nessun rimborso dallo Stato

di

SANTA CROCE CAMERINA. Nessun “aiuto” di stato ma solo le aziende che hanno sottoscritto le polizze assicurative potranno essere indennizzate. L’ennesima scure si abbatte sul territorio di Santa Croce flagellato, il giorno dell’Epifania, da una violenta tromba d’aria che ha distrutto 45 mila metri quadrati di serre in produzione, in contrada Sughero, compromettendo i due terzi della produzione di melanzane, pomodoro e zucchine.

L’ufficio provinciale all'agricoltura e la condotta agraria sono al lavoro per raccogliere le segnalazioni delle aziende e trasmettere i documenti in assessorato a Palermo. «Nella giornata di lunedì i nostri funzionari faranno i sopralluoghi nelle aree colpite dalla tromba d’aria — spiega il dirigente dell’ufficio provinciale all’agricoltura. Giorgio Carpenzano —. Gli uffici e il nostro personale sono al lavoro per raccogliere qualunque tipo di segnalazione. Mi preme ricordare che gli eventi calamitosi, nel caso specifico la tromba d’aria, rientrano nella fattispecie del piano assicurativo nazionale. Dunque, le aziende che hanno stipulato la polizza assicurativa potranno richiedere gli indennizzi».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X