LE INDAGINI

Ispica, dubbi sul suicidio della donna trovata morta in casa

di

ISPICA. Sarà eseguito nei giorni successivi all'Epifania l'esame autoptico sul corpo senza vita di Francesca Solarino, la donna di 35 anni che nella notte di San Silvestro ha perso la vita, nella casa sita al civico 44 di via Murri nel centro storico di Ispica, soffocata da un sacchetto di plastica infilato in testa.

E' stata la Procura della Repubblica di Ragusa a disporre la necroscopia per sgomberare ogni dubbio su quello che in molti definiscono il "giallo di Capodanno".  Il procuratore capo Carmelo Petralia ha affidato l'indagine necroscopica al medico legale dell'Asp 7 di Ragusa Giuseppe Iuvara che eseguirà i rilievi nell'obitorio del Cimitero di Ispica dove, dalle 5 del mattino del primo gennaio scorso, è custodita la salma. Delicato il compito del professionista perchè troppi sono gli interrogativi che avvolgono la vicenda. I carabinieri della Compagnia di Modica ed i colleghi della Stazione di Ispica, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica Francesco Riccio, stanno lavorando per mettere assieme i tasselli di una notte da incubo.

La donna, originaria di Bronte e madre di un bambino di 11 anni, avrebbe avuto nella serata del 31 dicembre scorso una vivace discussione con il marito, un artigiano ispicese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X