VIABILITA'

Siracusa-Rosolini-Gela, arrivano 14 milioni per l'autostrada

RAGUSA. Sembrano esserci risultati positivi per sbloccare i fondi per l’autostrada Siracusa-Ragusa-Gela, cioè per pagare la Cosige che sta realizzando i lotti che da Rosolini portano a Modica. Ieri a Palermo in commissione Bilancio, presieduta dall’onorevole Vincenzo Vinciullo, si è appreso che l’unico Sal (stato di avanzamento lavori) che attualmente la Regione può pagare, pari a circa 14 milioni di euro, è stato sbloccato e quindi il Cas (Consorzio Autostrade Siciliane), dalla prossima settimana, sarà nelle condizioni di pagare le ditte impegnate nei lavori. La riunione della commissione era necessaria per evitare l’interruzione degli stessi e il licenziamento dei lavoratori.

«Siamo sulla strada giusta - dice Vinciullo - ieri è stata la giornata della chiarezza». Ai lavori della commissione hanno partecipato i sindacati delle due province, i dirigenti dell’assessorato dell’Economia e dell’assessorato delle Infrastrutture, i rappresentanti delle ditte, nonché il presidente del Cas, Rosario Faraci. Sono state esaminate tutte le difficoltà fino ad oggi riscontrate, che hanno portato le ditte che stanno eseguendo i lavori a minacciare di interrompere gli stessi e a licenziare i quasi 500 operai impiegati nella realizzazione dell’opera.

In commissione era presente anche l’onorevole Nello Dipasquale del Pd: «È assurdo che si rischi il blocco del cantiere dopo l'impegno messo in campo per appaltare i lavori. In una Sicilia in cui purtroppo le infrastrutture stradali franano, non possiamo permetterci lo stop alle autostrade in costruzione. I rappresentanti dell’impresa hanno assicurato massima celerità sui cantieri, che vedono circa 500 operai impegnati anche con tripli turni per la copertura h24, ma la Regione dovrà fare la propria parte fino in fondo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X