SANTA CROCE CAMERINA

Condannato per detenzione e spaccio un camerinese

di

RAGUSA. Secondo l’accusa aveva trasformato la propria abitazione alla periferia di Santa Croce Camerina in un vero e proprio supermarket della droga. C’erano l’hashish, la marijuana e perfino la cocaina. Ieri Alket Bezhdili, albanese, 24 anni, è stato condannato alla pena di due anni ed otto mesi di reclusione e 6000 euro di multa per la detenzione della droga leggera ed assolto dalla detenzione ai fini dello spaccio della cocaina. La sentenza è stata emessa dal giudice delle udienze preliminari del Tribunale di Ragusa Claudio Maggioni al termine del processo con il rito abbreviato.

Il pm Valentina Botti aveva chiesto la condanna dell’imputato alla pena pari a cinque anni e sei mesi di reclusione per tutti i reati. A difenderlo gli avvocati Enrico Platania ed Irene Russo. L’uomo era stato arrestato dai carabinieri di Comiso il 23 marzo scorso ed ammesso ai domiciliari ma dopo due mesi era stato denunciato per evasione ed era finito in cella.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X