CARABINIERI

Modica, scoperte delle case a luci rosse: due denunce

MODICA. Due case a luci rosse sono state  scoperte e sequestrate dai Carabinieri nel quartiere Madonna delle  Grazie, a Modica, in provincia di Ragusa. All'interno sono state  sorprese due donne sudamericane e trovati diversi «oggetti del  mestiere». I militari dell'Arma hanno denunciato due persone che  affittavano le case alle prostitute. La segnalazione era partita  dai residenti della zona.   I Carabinieri sono intervenuti in via Mercè, a Modica, in seguito  a diverse segnalazioni giunte da parte di alcuni cittadini  residenti nel quartiere che, negli ultimi tempi, erano infastiditi  da continui disturbi notturni e diurni provocati da persone che,  ripetutamente ed erroneamente, suonavano ai citofoni delle loro  abitazioni in cerca degli appartamenti occupati dalle prostitute.

I militari, nel corso dei controlli, hanno identificato alcuni  clienti che hanno dichiarato di avere intrattenuto dei rapporti  sessuali a pagamento con le prostitute che alloggiavano nei due  immobili di via Mercè, due donne sudamericane, di età compresa  tra i 30 e i 35 anni. I prezzi per ogni prestazione oscillavano  dai 60 ai 250 euro, a seconda delle richieste dei clienti.   Il proprietario degli immobili ed una seconda persona,  intermediario nei contratti d'affitto delle case, sono stati  denunciati per favoreggiamento della prostituzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X