COMUNE

Vittoria, sullo sversamento dei liquami è scontro politico

di

VITTORIA. Giovanni Moscato chiede le dimissioni di Filippo Cavallo. Il battagliero capogruppo di Fratelli d'Italia chiama in causa il vicesindaco per la vicenda dell'impianto di pre-trattamento di Scoglitti. L'impianto ha subito un guasto la sera del 14 agosto ed è stato rimesso in funzione a Ferragosto, alle 22. Si era pensato ad una correlazione tra il guasto all'impianto situato nei pressi del Faro ed il corto circuito della cabina di piazza Cavour, ma l'Enel ha smentito.

"Questa è l'amministrazione dello scaricabarile - esordisce Moscato - prima accusano l'Arpa per il sequestro dell'impianto di trattamento, poi accusano il dio delle piogge per la" bomba d'acqua" che ha mandato in tilt Scoglitti, inondandola di liquami, e infine l'Enel per il guasto della cabina che avrebbe causato quello all'impianto a Ferragosto. Cavallo è stato smentito dall'Arpa prima e dall'Enel poi: il buonsenso imporrebbe le dimissioni». Filippo Cavallo, che anche ieri ha trascorso la giornata all'impianto, commenta: «Non voglio replicare a queste considerazioni. L'unica risposta è questa: l'impianto funziona. Ieri ed oggi è ai livelli massimi possibili».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X