RAGUSA

Collegamenti scarsi tra i due centri storici: i turisti restano a piedi

di
Poche informazioni. Ultima corsa del bus prevista alle 22 e nel fine settimana il termine slitta fino alla mezzanotte

RAGUSA. Il turismo come risorsa. Iniziando da un’attenta programmazione con gli operatori del settore. Manca un tavolo di confronto tra gli operatoti commerciali, turistici e l’amministrazione, iniziando dagli annosi problemi legati alla viabilità e ai collegamenti tra i due centri storici. Se ne lamenta Santi Tiralosi, presidente del centro commerciale naturale Antica Ibla.

«Abbiamo chiesto, in una lettera inviata all’amministrazione comunale – dice Tiralosi - di prolungare gli orari dei collegamenti dei bus con i due centri storici. Gli orari dell’Ast, con l’ultima corsa alle 22 di settimana e a mezzanotte, il fine settimana, sono assolutamente fuori da ogni logica. Non abbiamo ricevuto, di contro, alcuna risposta. Siamo molto amareggiati perché una programmazione attenta, iniziando dall’apertura delle chiese e dei musei, deve essere fatta per tempo». Anche il cartellone delle iniziative “Estate iblea” ha sollevato polemiche. «Non contestiamo la qualità degli spettacoli ma la tipologia degli stessi - aggiunge Tiralosi -, adatti quasi esclusivamente ad un pubblico nostrano. Senza pensare che Ibla è invasa da migliaia di turisti che provengono da ogni parte d’italia. Occorre una seria programmazione, da subito, per organizzare al meglio le manifestazioni del prossimo Natale».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X