IMMIGRAZIONE

Sbarco a Pozzallo, arrestati due presunti scafisti

POZZALLO. Arrestati dalla polizia giudiziaria ragusana due presunti scafisti gambiani ritenuti responsabili di aver condotto il gommone salpato dalla Libia domenica con 109 persone, salvati dalla nave Dignity sbarcata martedì a Pozzallo.

I due arrestati sono Jammeh Jobis, di 21 anni, il timoniere e Jawneh Mohammed Lamin, 32 anni, ritenuto l'addetto alla bussola ed al sistema satellitare. Prima dell'arrivo dei soccorsi uno dei migranti, di 25 anni, è stato ucciso con un colpo al cuore mentre un altro è rimasto ferito al polpaccio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X