COMUNE

Bilancio di previsione di Ragusa pronto entro fine mese

di
Lo strumento finanziario sarà approvato entro la fine del mese. L’assessore Martorana: «Dobbiamo fare fronte ai mancati trasferimenti da Roma e dalla Regione»

RAGUSA. L’introduzione della Tasi avrà delle ricadute negative in termini economici per le famiglie ragusane. Cinque milioni di euro di tagli in spese cosiddette superflue e servizi che saranno, di fatto, dimezzati. Il bilancio di previsione, che sarà approvato in giunta entro la fine del mese, dovrà tenere in debita considerazione i tagli dei trasferimenti dello stato e della regione.

Una manovra da 140 milioni di euro di cui 20 milioni le entrate preventivate. Un milione e 700 mila euro i fondi dimezzati dal fondo di solidarietà nazionale a cui si aggiungono altri un milione e mezzo di euro di mancati trasferimenti da parte dello stato per un ammontare complessivo, in bilancio, di 3 milioni e 500 mila euro che mancano nelle casse del Comune di Ragusa. Il bilancio consuntivo dello scorso anno, di contro, sarà approvato tra breve dalla giunta.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X