AGRICOLTURA

Ortofrutta nel Ragusano, una stagione da ricordare

di
Per il primo anno c’è stata una buona quotazione ai mercati generali. Ora il prossimo obiettivo è migliorare l’aspetto della commercializzazione

RAGUSA. Ottima in qualità e quantità. Si chiude con un bilancio positivo l’annata agraria per i produttori orticoli di Santa Croce che, complice il clima favorevole e la produzione a rilento dei paesi concorrenti, registra un buon andamento dei prezzi. Il peperone giallo viene quotato 1 euro e 30 al chilo, la zucchina, a fine ciclo, 1 euro e 20, la melenzana 1 e 50. Prezzi al rialzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con i produttori che sono riusciti a coprire per intero i costi di produzione. Si attende, adesso, la raccolta del secondo «palco»: la parte iniziale della piantina che produce in media tre peperoni.

«Siamo particolarmente contenti — spiega Guglielmo Occhipinti, portavoce del gruppo agricoltori di Santa Croce Camerina — per un’annata agraria ricca di novità. Per la prima volta, dopo anni di sofferenze per la congiuntura economica difficile e per l’andamento dei prezzi sfavorevole, siamo riusciti ad avere una buona quotazione ai mercati generali. Il clima è il prodotto di qualità sono due qualità imprescindibili. Dobbiamo lavorare, insieme ai colleghi e ai commissionati, per migliorare l’aspetto della commercializzazione che riveste una importanza fondamemtale».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X