SICUREZZA

Ispica, i ciclisti corrono tra le auto: i vigili urbani sospendono la gara

di
Dopo quattro chilometri, subito dopo l’uscita dal centro abitato

ISPICA. Interrotta ed annullata, dopo quattro chilometri circa, la prima mediofondo «Città di Ispica», gara ciclistica di valenza regionale. È stata la polizia locale ad assumere questo provvedimento per «inottemperanza alle prescrizioni imposte dal Questore, all’atto del rilascio delle autorizzazioni».

È accaduto domenica. Erano oltre 400 i ciclisti arrivati da ogni parte della Sicilia per la disputa della competizione organizzata dalla locale associazione sportiva «Il Tempio». Subito dopo aver lasciato il centro abitato, tutti gli incroci e le strade erano rimasti transitabili, per cui è emersa la chiara pericolosità sia per i cicilisti che transitavano per le strade. Dopo circa quattro chilometri, quindi, i ciclisti sono arrivati sulla strada comunale 40, all’altezza dei Magazzini Moncada. Ed è stato lì che il comandante dei caschi bianchi, Lucia Roccuzzo, ha dato ordine di interrompere definitivamente la gara, dopo avere constatato che il gruppo occupava l’intera sede stradale, mentre dal senso di marcia inverso provenivano mezzi privati. Il pericolo era palese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X