L'INCONTRO

Truffe in aumento a Ragusa, la polizia spiega come evitarle

Si è svolto presso la sede della Confartigianato di Ragusa, l’incontro per sensibilizzare i cittadini in modo da evitare le truffe

RAGUSA. «Insieme contro le truffe». La polizia di Stato incontra i cittadini. Si è svolto presso la sede della Confartigianato di Ragusa, l’incontro per sensibilizzare i cittadini in modo da evitare le truffe.

Durante i lavori il commissario capo Filiberto Fracchiolla, dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ragusa, ha incontrato una nutrita platea di cittadini. Oggetto del tema sono state le modalità utilizzate più frequentemente per commettere raggiri e truffe con lo scopo evidente di innalzare il livello di attenzione e prevenire questo odioso fenomeno che va a colpire soprattutto le fasce più deboli della cittadinanza.

Varie le metodiche utilizzate, dal «mazzo di fiori per il compleanno» alla «falsa benedizione della casa» in cui i malviventi cercano con una scusa di entrare nella casa della vittima per depredarla dei propri averi, al «falso amico del figlio» o al «falso incidente stradale» in cui il truffatore simula la conoscenza di un parente stretto o raggira il malcapitato facendosi risarcire per un incidente mai commesso. SM.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X