IL RAPPORTO

Comune di Ispica, Monaca punta su legalità e trasparenza

di
È sostenuto da 8 liste civiche e vuole eliminare i 700 euro al giorno che il Comune paga di interessi alla Cassa depositi e prestiti

ISPICA. Un rapporto per documentare l'attività svolta all'interno del consiglio comunale dal 2010 al 2015. A presentarlo, novità assoluta nella storia politica ispicese, il consigliere Paolo Monaca, candidato a sindaco con il sostegno di otto liste civiche (Cambiamo Davvero Ispica, Giovani in Comune, Giovani Liberi, 97014 tocca a te, Noi per Ispica, Io scelgo Ispica, Ispica in Movimento, Sviluppo e Solidarietà).

Monaca ha raccolto tutte le interrogazioni e le azioni amministrative portate avanti all'opposizione del sindaco Rustico. Sono documentate tutte le presenze al Consiglio ed alle commissioni consiliari, il provvedimento con cui ha rinunziato, sin dall'inizio del mandato, al gettone di presenza a favore delle esigenze sociali della città, la proposta per mettere in diretta streaming il consiglio comunale.

Nel rapporto sono presenti pure tutte le mozioni e le interrogazioni per indagare in modo trasparente e razionale i diversi bilanci, gli strumenti finanziari e tutta la situazione economica dell'Ente, con particolare attenzione ai documenti relativi la liquidazione dei dipendenti comunali e delle ditte fornitrici.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X