CARABINIERI

Tentò di uccidere un connazionale, un arresto a Santa Croce Camerina

SANTA CROCE CAMERINA. Un tunisino  di 20 anni, Omar Karoui, è stato arrestato dai carabinieri della  compagnia di Ragusa perchè ritenuto l'autore del tentativo di  omicidio di un connazionale di 23 anni avvenuto il 28 marzo  scorso a Santa Croce Camerina. La vittima, ferita al ventre, fu  ricoverata nell'ospedale di Vittoria con una prognosi di 30  giorni. I militari hanno eseguito nei confronti di Karoui una  ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip  Giovanni Giampiccolo su richiesta sostituto procuratore Alessa  La Placa e Valentina Botti. Karoui, armato di due coltelli da  macellaio, si sarebbe presentato, insieme con un complice non  ancora identificato, in casa della vittima con l'intenzione di  colpire quest'ultima ed il fratello. Secondo gli investigatori  quella di Karoui sarebbe stata una spedizione punitiva. Una  settimana prima i militari a Sana Croce Camerina avevano sedato  una mega rissa tra tunisini scoppiata durante i festeggiamenti  in onore del Santo Patrono San Giuseppe, durante la quale erano  rimasti feriti quattro extracomunitari. In quella occasione i  militari avevano arrestato quattro persone e sequestrato due  armi da taglio tra cui una mannaia lunga più di 60 cm. Secondo  gli investigatori gli scontri sono inquadrare nell'ambito di  regolamenti di conti tra azioni opposte coinvolte nello spaccio  di sostanze stupefacenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X