TRIBUNALE

Provocarono una rissa in pieno centro a Ragusa, scagionati tre degli accusati

di

RAGUSA. Due testi citati dall’accusa sono irreperibili mentre uno non si presenta in aula davanti al Tribunale collegiale nel processo ai quattro giovani coinvolti in una rissa avvenuta il 3 aprile del 2013 di fronte a un bar nella centralissima via Maiorana, nei pressi del Palazzo di Giustizia. Si tratta di Giuseppe Sanna, 32 anni, Christian Sanna, 26, e Giuseppe Gurrieri, 36, tutti ragusani e tornati liberi da alcuni mesi su istanza del collegio difensivo e dell’algerino Rachid Bettabghor, 38, scarcerato subito dopo i fatti dal pubblico ministero Federica Messina. I quattro sono accusati del reato di rissa aggravata e lesioni aggravati. L’algerino si è costituito parte civile per lesioni con l’avvocato Gianluca Gulino, ieri sostituito dall’avvocato Valeria Albani. I tre ragusani in sede di interrogatorio di garanzia davanti al giudice delle indagini preliminari hanno detto di essersi difesi e di avere risposto alle provocazioni. Questa tesi è stata confermata dai primi due testi citati dalla Procura. Per il teste assente, il collegio del Tribunale (presidente Vincenzo Ignaccolo, a latere Ivano Infarinato ed Eleonora Schininà) ha disposto l’accompagnamento coattivo a cura della Polizia di Stato per il prossimo 10 novembre, mentre altri due, entrambi stranieri, hanno lasciato l’Italia ed il Tribunale ha disposto l’aquisizione delle dichiarazioni rese loro in sede di indagini preliminari.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X