POLIZIA

Danneggiò la piscina di Ragusa: scoperto dopo quattro anni e denunciato

di
Il ventiquattrenne aveva anche sfidato gli investigatori lasciando la sua firma con la scritta «Non mi prenderete mai». È stato tradito dalle impronte papillari

RAGUSA. Aveva sfidato le istituzioni firmando il gesto: «Non mi prenderai mai». Era il 10 marzo 2011. A distanza di 4 anni la polizia di stato ha denunciato un ragusano di 24 anni, C.L., tradito dalle impronte papillari, con l’accusa di avere danneggiato gravemente la piscina comunale, deturpandola anche con scritti ingiuriosi nei confronti dell’allora sindaco Nello Dipasquale. In modo particolare era stata danneggiata la porta a vetri relativa all’ingresso adiacente alla tribuna “A” della piscina e nell’occasione l’autore dell’azione criminosa si era altresì impossessato di svariati oggetti di proprietà delle società sportive che operano all’interno dell’impianto sportivo comunale.

Dal centro estetico era stata rubata merce del valore di circa 800 euro nonché uno stereo marca Samsung, mentre nei locali della reception della piscina era stata rubata una somma di denaro di pertinenza delle altre società commerciali, nonché all’interno del locale adibito a bar, erano stati portati via prodotti alimentari. Danni erano stati altresì riscontrati all’interno della vasca della piscina, dove erano stati erano stati gettati diverse suppellettili.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X