COMUNE

Scicli, recuperati oltre 3 milioni per il quartiere Jungi

di
Il finanziamento, probabilmente, era stato tagliato a causa di un difetto di tempestività da parte del Comune nell'assecondare le richieste della Regione. Fatto sta che tre milioni e mezzo di euro erano andati persi

SCICLI. Buone notizie per Scicli, il Tribunale amministrativo regionale di Catania ha accolto la sospensiva chiesta dal Comune di Scicli contro il provvedimento di revoca del finanziamento di 3 milioni e 400 mila euro per il Piano Integrato del quartiere Jungi.

Il commissario straordinario, Ferdinando Trombadore, subito dopo l'insediamento, aveva dato incarico all'avvocato Luigi Piccione di proporre ricorso al Tribunale amministrativo di Catania contro la revoca del finanziamento, disposta dall'assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità con decreto del 3 dicembre dello scorso anno e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione del 12 dicembre.

Si tratta di un importante strumento di sviluppo che prevede l'ammissione a finanziamento del contributo di circa tre milioni e mezzo di euro (3.404.336,89) in favore del Comune sui Programmi integrati per il recupero e la riqualificazione delle città. Grazie al ricorso al Tar di Catania ed alla concessione della sospensiva, il Comune potrà rientrare nella disponibilità dei fondi per la riqualificazione urbanistica del quartiere periferico e più popoloso della città.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X