COMUNE

Chiaramonte Gulfi, la gestione dei musei passa ai privati

di
L’associazione «Idee in movimento» si è aggiudicata il bando promosso dall’amministrazione

CHIARAMONTE GULFI. La gestione dei musei di Chiaramonte Gulfi passa ai privati. Il Comune ha deciso di affidare all'esterno la gestione degli otto musei cittadini (museo di arte sacra, di cimeli storico militari, degli strumenti etnico musicali, museo dell'Olio, museo ornitologico, Casa Museo Liberty, museo del ricamo e degli sfilati, museo dell'arte sacra) e lo ha fatto con un apposito bando che è stato aggiudicato all'associazione "Idee in movimento".

L'associazione gestirà i musei per due anni. Il bando ha stabilito i criteri di gestione (orari di apertura, prezzo del biglietto) e l'associazione avrà diritto ad una quota di esso. "L'affidamento all'esterno - spiega il sindaco, Vito Fornaro - permette maggiore duttilità. I privati potranno anche organizzare visite guidate e attività per la promozione dei musei. Inoltre, i tre dipendenti che erano impiegati per la gestione e l'apertura, sono transitati negli uffici comunali e questo ci consente di migliorare alcuni servizi".

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X