VERSO LE ELEZIONI

Ispica, Di Giorgio è il sesto candidato a sindaco

di
Duro botta e risposta, intanto, tra il segretario cittadino del Nuovo Centro Destra che sostiene l’uscente Piero Rustico e Paolo Monaca del Pid

ISPICA. Salgono a sei i candidati sindaco ad Ispica. L’ultimo ad ufficializzarla è stato Giuseppe Di Giorgio, titolare di un'agenzia di pompe funebri, che già cinque anni si era candidato con il motto «Vi seppellirò di voti» e che oggi è appoggiato da Sel e dalle due liste "Ispica con Tsipras" e "Primavera ispicese". Nelle ultime ore, poi, Mary Ignaccolo, ex assessore ai Servizi Sociali della Giunta Rustico e dimessasi a giugno, ha fondato il movimento «Rigenerazione Comune».

La campagna elettorale, intanto, si infiamma con il Nuovo Centro Destra, partito di riferimento del sindaco Rustico, che ha attaccato, tramite la presidente del circolo Mariagiovanna Gradanti, la candidatura a sindaco di Paolo Monaca consigliere comunale di area leontiniana (Pid). e le 8 liste di giovani che lo appoggiano. Gradanti ha definito il progetto di Monaca "apolitico" perché ha tutta l'aria di voler mostrarsi ed apparire come la negazione della politica. La giovinezza — continua Gradanti — di per sé non costituisce merito da solo e avere meno di 40 anni ed essere già promotori e artefici del dissesto finanziario del Comune, poi, rappresenta un'aggravante insopportabile». Gradanti ha definito le liste di Monaca «vuote, tanto di simboli quanto di contenuti» e ha ribadito che Ispica «merita di meglio del candidato a sindaco Paolo Monaca e dei 'nuovi' progetti politici dei 'vecchi' Santoro e Fidelio».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X