POZZALLO

Ventisette dispersi nel mare del Ragusano, scatta una condanna

di

RAGUSA. Un patteggiamento della pena ed una assoluzione per due presunti scafisti fermati tra il settembre e l’ottobre dell’anno scorso dal gruppo interforze a Pozzallo dopo due diversi approdi di immigrati . A concordare la pena è stato Francis Atsu Logosu, 28 anni, cittadino del Ghana, fermato a Pozzallo il 31 ottobre scorso. Avrebbe condotto in Italia cCee ntoventi i personemigranti a bordo tra cui 27 risultati dispersi in mare e quasi sicuramente tutti annegati e quattro feriti. Il presunto scafista Il gup Andrea Reale ha applicato all’imputato la pena detentiva pari 3 anni di reclusione e 800 mila euro di multa. Assolto, invece, un tunisino di 38 anni, Ali Brabra, fermato il 10 settembre scoro so dal gruppo interforze della Polizia giudiziaria di Ragusa con l’accusa di essere lo scafista dell’imbarcazione in legno con a bordo 250 migranti - la maggior parte provenienti dall’Eritrea, molti dei quali minorenni.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X