GAZZETTA UFFICIALE

Ragusa, concessioni edilizie "da revocare"

di
Si sarebbe delineato un «grave danno urbanistico» e sarebbero state «disattese le finalità di tutela e conservazione prefigurate dal Prg»

RAGUSA. Concessioni in zona agricola illegittime con un grave danno urbanistico. Il consiglio regionale per l'urbanistica non ha dubbi: la concessione edilizia numero 132 del 2007, la prima variante alla stessa - la numero 285 del 2008 - e la Dichiarazione d'impatto ambientale - numero 77 del 2010 -, tutti atti rilasciati dal Comune di Ragusa, sono da annullare.

È quanto stabilisce il decreto del dirigente generale del Dipartimento regionale dell'Urbanistica del 22 gennaio scorso, pubblicato sull'ultima Gazzetta della Regione Sicilia. Si tratta del progetto per la realizzazione di quattro unità abitative in contrada Palazzola, lungo la Ragusa - mare. La concessione rilasciata dal Comune risale al 2007, poi una serie di altri provvedimenti, fino alla Dia. Tutti atti che secondo la Regione sono illegittimi. La motivazione è espressa in modo inequivocabile. «La concessione edilizia 132/07 - si legge nel decreto - risulta illegittima in quanto è in contrasto con l'articolo 48 delle Norme tecniche di attuazione del Piano regolatore generale vigente, poichè, consentendo la realizzazione di quattro distinte unità abitative, non viene osservata una delle condizioni previste per la residenza in verde agricolo ammessa esclusivamente "a servizio del fondo"…

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X