PROGRAMMAZIONE

Stati generale del turismo a Ragusa

di
Il Comune di Ragusa ha convovato gli operatori del settore per comprendere esigenze e definire nuove iniziative; servono interventi «strutturali»

RAGUSA. Una corsa contro il tempo per organizzare al meglio la presenza ragusana all’Expo 2015. Proposte e idee sviscerate durante gli “Stati generali del turismo”, organizzati dall’Amministrazione comunale. Un confronto atteso dagli operatori del settore per discutere e affrontare i tanti problemi legati all’offerta turistica non ultimo l’apertura di un portale web turistico di informazione sull’offerta turistica comunale, l’istituzione di una conferenza di servizi per le problematiche di Ragusa Ibla, la fornitura di informazioni sui flussi turistici a tutti gli albergatori, la promozione di nuovi eventi sportivi, il coinvolgimento dei privati nella gestione del patrimonio storico monumentale della città. I lavori, con i relativi tavoli tematici, si sono svolti presso la sala meeting del settore sviluppo economico di contrada Mugno.

A relazionare il funzionario Maria Antoci e la responsabile in materia di Programmazione turistica dell’amministrazione, Ornella Tuzzolino. Nel pomeriggio l’assessore al Turismo, Stefano Martorana, ha illustrato le attività e le azioni messe in campo dall’Amministrazione comunale nel 2014: la convenzione con la Diocesi per la fruizione pubblica di 10 chiese, l’apertura dell’Infotourist di piazza della Repubblica, la realizzazione del terminal degli autobus in via Zama, l’istituzione del numero unico 0932/1832 per il servizio radio taxi, i collegamenti shuttle tra Ragusa Ibla e Ragusa superiore ragusano. «È nostra intenzione – ha detto l’assessore Martorana nel suo intervento – migliorare il servizio reso dagli Info tourist, con orari di apertura che, dalla prossima primavera e fino all’autunno, saranno ampliati e garantiti tutti i giorni della settimana. Ci prefiggiamo anche di potenziare il servizio RadioTaxi con una maggiore adesione dei tassisti al servizio e di estendere al Castello di Donnafugata il collegamento shuttle da Ragusa e Marina di Ragusa.

Faremo tesoro delle proposte operative scaturite dai tavoli tematici, che saranno oggetto della programmazione 2015 dell’amministrazione comunale in tema di turismo e rilancio economico del territorio». Gli operatori presenti agli "Stati generali del turismo" hanno lamentano una cattiva organizzazione nell’appuntamento più atteso dell’anno. «Ci dobbiamo confrontare con piccole ma importanti realtà della Sicilia - spiega Luciano Giannone, operatore turistico - che avranno una presenza a Milano, durante l'expo 2015, più strutturata. Stiamo parlando di piccole ma importanti realtà come Erice e Ganci. In questo momento l’unico prodotto vendibile, a costi decisamente contenuti, sono i luoghi di Montalbano. Pensare ad altre iniziative o progetti ci sembra fuori luogo. Si potrebbe, ad esempio, creare un percorso visivo con i luoghi più suggestivi del sud est della Sicilia con un pacchetto turistico incluso volo e soggiorno». Gli operatori sono disponibili, da subito, ad avviare un tavolo di concertazione. «I servizi vanno migliorati – aggiunge Tiziana Chessari, titolare di un’agenzia di viaggi – stiamo parlando dei collegamenti tra le due parti della città. Proporre ad un famiglia di turisti, con bambini piccoli al seguito, una lunga passeggiata a Ibla attraverso le scale di Santa Maria senza avere, al rientro, il bus navetta, è una proposta non conveniente. Si deve lavorare per razionalizzare le risorse che abbiamo - conclude Chessari - e migliorare i servizi con collegamenti efficaci e puntuali iniziando dall'aeroporto di Comiso con tariffe economiche più convenienti e al passo con i tempi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X