PALAZZO LA PIRA

Centro di accoglienza di Pozzallo, il sindaco: siamo sereni

di
Luigi Ammatuna sostiene che la grande affluenza di migranti ha imposto una contrazione della spesa: «Ma i servizi sono comunque adeguati»

POZZALLO. A qualche giorno di distanza dall'intervento della Guardia di Finanza a Palazzo di Città, ai locali del Centro di prima accoglienza e dell'ex mercato Ortofrutticolo, per richiedere la documentazione relativa agli ultimi 5 anni di gestione del centro, l'amministrazione di Luigi Ammatuna prende posizione con una nota ufficiale. Erano stati trovati grossi quantitativi di magliette, calze, scarpe ed ogni tipo di indumenti destinati all'accoglienza dei migranti.

«Si dice che le indagini in corso avrebbero portato al rinvenimento di grossi quantitativi di vestiario: ma il fatto è noto a chiunque si sia occupato del CPSA negli ultimi anni; il grosso del materiale veniva prelevato in occasione degli sbarchi», spiega Ammatuna. Insomma, per spiegarlo, dal momento che gli sbarchi interessano centinaia di migranti alla volta, bisogna tenere il materiale sempre pronto. «Non v’è alcuna intenzione di essere tolleranti con i diffamatori nei confronti dei quali verranno avviate le azioni adeguate, anche perché la gestione del CPSA è stata da sempre oggetto di controlli quotidiani da parte di tutte le autorità coinvolte a diversi livelli» scrivono da Palazzo La Pira.

La giunta Ammatuna così risponde in tono duro contro «speculazioni politiche che si sono innestate da parte di vecchi e nuovi oppositori di questa Amministrazione. In ogni caso - si legge ancora nella nota - occorre tener presente che trattandosi di rimborsi, nulla rimane al Comune, che su questo tema non trae vantaggi dal suo ruolo e, piuttosto, viene fatto oggetto di recriminazioni per i ritardi e, spesso, chiamato a rispondere con le proprie finanze di un fenomeno nel quale non ha certamente scelto di essere protagonista». E così mentre la Guardia di Finanza cerca di accertare se siano stati commessi dei reati da Palazzo di Città arrivano le «precisazioni allo scopo di tutelare il ruolo e la considerazione riconosciuti a Pozzallo». «Fermo restando che l’Amministrazione Comunale è estranea alla gestione del Centro, demandata alla struttura amministrativa, le cose vanno tuttavia chiarite per impedire qualunque speculazione».

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X