DISAGI

Ragusa, contrade senz’acqua: tempi d’attesa troppo lunghi

di
Un mese prima dell’arrivo dell’autobotte

RAGUSA. Tempi di attesa lunghissimi con inevitabili disagi nelle contrade rurali. Il servizio di approvvigionamento idrico nelle contrade rurali e periferiche di Ragusa, non servite dalla rete cittadina, sta facendo registrare ritardi consistenti che comportano l’aggravarsi di una serie di disagi nei confronti di chi ne usufruisce periodicamente.

La denuncia è del consigliere comunale di "Movimento civico ibleo", Gianluca Morando, che sottolinea di avere ricevuto una serie di segnalazioni sulle difficoltà che si stanno registrando in proposito. «Il servizio in questione – chiarisce Morando – viene espletato con l’utilizzo delle autobotti comunali. È stato riscontrato che dalla richiesta effettuata dai cittadini sino all’effettiva consegna dell'acqua, ad uso potabile, trascorre più di un mese. È chiaro che si tratta di tempi ragguardevoli che non si verificano neppure in estate. Per cui, molti tra gli stessi cittadini, esaurendosi la disponibilità idrica dei propri serbatoi, sono costretti a ricorrere alle autobotti private.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X